Strategia di marketing per aziende: non esiste nessun effetto se prima non c’è una causa.

[vc_row row_type=”row” type=”full_width” in_content_menu=”” text_align=”left” css_animation=””][vc_column][vc_separator type=”normal” position=”center”][/vc_column][/vc_row][vc_row row_type=”row” type=”full_width” in_content_menu=”” text_align=”left” css_animation=””][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]

Hai notato un calo di clienti? Forse è un problema di STRATEGIA DI MARKETING (la causa). Noi siamo qui per fornirti la soluzione che farà aumentare nuovamente il flusso di nuovi clienti e di conseguenza i tuoi profitti (l’effetto).

[/vc_column_text][vc_separator type=”transparent”][vc_single_image image=”18951″ img_size=”large” alignment=”center” style=”vc_box_shadow_3d” qode_css_animation=”element_from_fade”][vc_separator type=”transparent”][vc_separator type=”transparent”][vc_column_text]Ti sei mai chiesto come mai molte attività chiudono i battenti o fanno fatica ad andare avanti mentre altre fioriscono e ricevono più richieste di quante ne riescono ad evadere?

 

Il successo o il fallimento di una piccola media impresa o di un’attività commerciale, dipende in gran parte da una corretta strategia di marketing.

 

Tu ora starai pensando: ma io faccio pubblicità durante il corso dell’anno. Bene, ma sei soddisfatto realmente del risultato ottenuto? A fronte dei tuoi investimenti in marketing hai ottenuto un ROI (ritorno di investimento)? Riesci a misurare con precisione il ROI?

 

Tutto questo è impossibile senza una strategia di marketing precisa e misurabile.[/vc_column_text][vc_separator type=”transparent”][vc_custom_heading text=”Come si crea una strategia di marketing che funzioni davvero?” font_container=”tag:h2|font_size:30|text_align:left” google_fonts=”font_family:Arimo%3Aregular%2Citalic%2C700%2C700italic|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal”][vc_separator type=”transparent”][vc_column_text]Quanti consulenti di marketing fino ad ora ti hanno fatto promesse deludenti?  Vedi investire in pubblicità a volte può essere frustrante come il tradimento di fiducia di un’amico.

 

Vedi investire in pubblicità a volte può essere frustrante, come investire in un’amicizia che poi ti delude.

Hai presente quando un amico tradisce la tua fiducia?  Non ti senti come un volatile a cui sono state tolte le piume e lanciate in aria, dove il vento le porta via? Pensi di poter mai ritrovarle quelle piume?

 

Ci si sente così anche dopo aver investito molti soldi in pubblicità, aver visto volare i propri soldi e non vederli tornare più indietro. Niente ROI.
Come evitare tutto questo? Con una strategia di marketing studiata e applicata in base al tuo settore.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”20169″ img_size=”large” qode_css_animation=””][vc_separator type=”transparent”][vc_column_text][formidable id=2][/vc_column_text][vc_separator type=”transparent”][vc_accordion active_tab=”1″ style=”accordion_with_icon”][vc_accordion_tab title=”Approfondimento: cos’è il ROI?” icon=”fa-yelp”][vc_column_text]ROI è l’acronimo di Return of Investment e nella campagne marketing esprime il rendimento di una campagna rispetto al capitale investito.

 

[/vc_column_text][vc_single_image image=”18973″ img_size=”large” qode_css_animation=””][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Come si calcola il Roi?” icon=””][vc_column_text]Per poter misurare il ROI con precisione bisogna prima di ogni campagna di marketing, fissare degli obiettivi. Senza obbiettivi è impossibile calcolare il ROI.

Sarebbe come voler calcolare quanti soldi occorrono per fare un viaggio, senza aver stabilito gli obbiettivi del tour, per esempio: quale è la destinazione finale? Le tappe intermedie? I mezzi di trasporto? I km da percorrere? Senza obiettivi precisi e una strategia precisa per raggiungerli è molto difficile sia fare una stima dei costi iniziale e tanto meno il ritorno di investimento di tale azione di marketing.

[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Esempio: obiettivo vendita prodotto” icon=””][vc_column_text]Uno degli obiettivi potrebbe essere la vendita di un prodotto. In seguito alla campagna di marketing si calcola il rapporto fra l’investimento pubblicitario e il denaro ricavato da quella vendita tirandone le somme.

 

[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Esempio: obiettivo visibilità ” icon=””][vc_column_text]Un altro tipo di obiettivo potrebbe essere aumentare la visibilità online per un prodotto, un evento o un marchio. In tal caso fare una stima fra l’investimento e il ROI sembra apparentemente più difficile ma con moderni strumenti internet è diventato possibile tracciare anche questo tipo di obiettivo con un calcolo del ROI abbastanza preciso[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][/vc_accordion][/vc_column][/vc_row][vc_row row_type=”row” type=”full_width” in_content_menu=”” text_align=”left” css_animation=””][vc_column][vc_separator type=”normal” position=”center”][/vc_column][/vc_row][vc_row row_type=”row” type=”full_width” in_content_menu=”” text_align=”left” css_animation=””][vc_column][vc_custom_heading text=”Come si definisce una strategia di marketing che sia in grado di generare nuovi clienti, aumentare i profitti e dal ROI misurabile?” font_container=”tag:h2|font_size:30|text_align:left” google_fonts=”font_family:Arimo%3Aregular%2Citalic%2C700%2C700italic|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal”][vc_separator type=”normal” position=”center”][/vc_column][/vc_row][vc_row row_type=”row” type=”full_width” in_content_menu=”” text_align=”left” css_animation=””][vc_column][vc_accordion style=”accordion”][vc_accordion_tab title=”Fase 1: raccogliamo le informazioni” icon=”fa-calculator” title_color=”#000000″ background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]Noi di Imprendo Adv investiamo molte risorse e tempo nella raccolta di informazioni. Troppo spesso i nostri clienti arrivano da precedenti esperienze deludenti e questo ci ha reso consapevoli del fatto che per fare un lavoro di eccellenza, la base di partenza o le fondamenta se così vogliamo chiamarle, occorre passare del tempo con il cliente e farci raccontare ogni fase del suo lavoro anche nei dettagli.

 

Comprendere i suoi  obiettivi, i suoi problemi e i punti di forza, così come le eventuali debolezze della sua attività, ci fornisce una conoscenza approfondita per stabilire la prima fase della strategia di marketing[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 2: analizziamo il mercato e i competitor (concorrenza)” icon=”” title_color=”#0a0a0a” background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]Dopo aver raccolto le informazioni si passa all’analisi del prodotto , del servizio o del brand da pubblicizzare.

Analizzare la concorrenza fa parte della pianificazione di una strategia di marketing pubblicitario.

 

punto-interrogativo Cosa fanno coloro che propongono un servizio, un prodotto equivalente o simile?

 

punto-interrogativoCome sono percepiti dai clienti?

 

punto-interrogativoQuali sono i loro punti deboli o forti e come si posizionano sul mercato?

 

punto-interrogativoQuali strategie pubblicitarie usano, tradizionali o principalmente orientate al web e al social?

 

Un’analisi del mercato e della concorrenza è fondamentale e costituisce la seconda fase dello studio di una strategia di marketing efficace e che ti porti dei risultati concreti[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 3: studiamo il target e posizionamento” icon=”” title_color=”#000000″ background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]lo studio del target nella strategia di marketing pubblicitarioIl target è l’obiettivo o il bersaglio da raggiungere. Nel marketing in modo particolare ci riferiamo all’insieme di consumatori attuali, ma anche potenziali ai quali vogliamo rivolgerci per proporre un prodotto, o un servizio.

 

Nella strategia di marketing questa fase è importantissima. Non aver studiato il target sarebbe come partire con una barca senza sapere in quale porto farla approdare. Neanche il vento più favorevole sarebbe utile se non sai chi è il tuo target.

 

In alcuni casi è anche importante definire un segmento del target, ad esempio una macro nicchia di un target più ampio.

Di qui si capisce l’importanza di analizzare approfonditamente il mercato di riferimento e si comprende anche il collegamento intrinseco con le due fasi precedenti, ossia la raccolta delle informazioni  e l’analisi della concorrenza.[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 4: fissiamo gli obbiettivi della strategia di marketing” icon=”” title_color=”#000000″ background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]Siamo arrivati a questo punto alla quarta fase che è quella di stabilire e fissare gli obiettivi da raggiungere. Ovviamente l’obiettivo deve essere ragionevole e alla portata dell’azienda.

 

Non esiste una strategia di marketing univoca. Dipende da diversi fattori e settori e l’agenzia pubblicitaria alla quale ti rivolgi deve sapere analizzare ognuno di essi per stabilire gli obiettivi e la strategia per raggiungerli.

 

La cosa ideale nel fissarli è anche ponderare se esistano degli strumenti per poter verificare il risultato finale.

 

Ad esempio nelle strategie di web marketing ha preso piede negli ultimi anni la metodologia “inbound marketing” che si attiene ad una regola denominata “Smart”.

 

In questa regola gli obiettivi devono essere:

 

bullet-trasparente  Specific (specifici): ad esempio se l’obiettivo è portare più traffico verso il sito web, occorre fissare una data di scadenza dell’obiettivo in cui si tira la somma del numero di visite che sono arrivate sul sito nel periodo che abbiamo deciso di monitorare. Quindi è un obiettivo specifico…

 

bullet-trasparenteM = Measurable (misurabile): come abbiamo detto deve essere specifico ma anche misurabile. Quindi il percorso che va dall’inizio della strategia di marketing fino al raggiungimento dell’obiettivo va tracciato.

Senza questo tracciamento è praticamente impossibile misurare il risultato finale della nostra campagna di marketing.

 

bullet-trasparenteA = (Attainable) attendibile: l’attendibilità degli obiettivi è fondamentale…

 

bullet-trasparente R = Relevant (pertinente): devono essere pertinenti o legati con l’obiettivo generale.

 

bullet-trasparente T = Timebound (limite di tempo): fissare delle pietre miliari (milestones è utile e fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo finale.

 

Quando si deve attraversare un fiume difficilmente riusciremo in un solo salto. Ma se da una sponda all’altra ci sono delle pietre sarà più facile raggiungere l’altro lato del fiume.

 

Nelle strategie di marketing occorre fissare delle pietre miliari o degli step intermedi con una scadenza ben precisa

Questi step intermedi saranno quei punti di appoggio che ci aiuteranno ad arrivare al traguardo finale.[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 5: analizziamo i costi e l’economicità della strategia” icon=”” title_color=”#0a0a0a” background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]Non si può costruire un edificio se prima non si calcola la spesa. Il rischio sarebbe quello di rimanere fermi a metà dell’opera.

 

Concetto valido anche per attuare una strategia di marketing. Occorre fare una stima del costo totale in termine di tempo, prodotti, commercializzazione, promozione, in alcuni casi trasporto e altri fattori.

 

Solo dopo un’attenta valutazione del costo/beneficio (ROI) il cliente può decidere se ha le risorse o meno per mettere in atto la strategia che lo porterà al raggiungimento finale dei suoi obiettivi.[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 5: scegliere il messaggio pubblicitario adatto” icon=”” title_color=”#0a0a0a” background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]A questo proposito ci tornerà utile il precedente studio che abbiamo fatto sul target.

 

Il messaggio pubblicitario deve essere adatto e cucito sulla pelle del target affinchè possa influire sul suo comportamento e stimolarlo all’azione.

 

Quale promessa è più adatta a far leva per influenzare il comportamento desiderato?

 

Beneficio: potrebbe essere un beneficio concreto così come uno emozionale. In questa fase si buttano giù delle idee, fino a selezionarne 2 o 3 e si fanno dei test campione per verificare la reazione e infine si seleziona l’idea migliore orientando gli sforzi solo su di essa.[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 6: sviluppare la creatività ” icon=”” title_color=”#0a0a0a” background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]A questo punto si passa allo sviluppo della creatività, legata al messaggio pubblicitario, e si scelgono i vari formati in cui verrà presentata. Si possono scegliere i canali pubblicitari giusti, ad esempio: la pubblicità cartacea e outdoor oppure quella online.

 

Nella strategia di marketing pubblicitario studiamo anche in base al target di riferimento quali saranno i canali pubblicitari migliori per un buon ritorno di investimento.

 

Alcuni settori sono più adatti alla pubblicità tradizionale come quella outdoor mentre altri hanno un ROI maggiore se pubblicizzati sul web.

[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 6: la creazione del documento” icon=”” title_color=”#0a0a0a” background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]bullet-trasparente Documento: tutto deve essere documentato. Stilare un documento che sia semplice è fondamentale. Il cliente deve comprendere quello che gli stiamo proponendo. Più il documento è sintetico meglio il cliente riesce ad assimilarlo.

 

Il documento può presentarsi in due modi

 

  1. documento sintetico in cui vengono elencati in un’ unica pagina i vari punti principali.
  2. documento dettagliato in cui sotto ogni voce principale viene spiegato nel dettaglio le varie fasi di sviluppo e come si intende procedere.

 

[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][vc_accordion_tab title=”Fase 6: il claim (slogan o promessa )” icon=”” title_color=”#0a0a0a” background_color=”#f4f4f4″ title_tag=”h3″][vc_column_text]

bullet-trasparente Il Claim (slogan o promessa):  Il documento di strategia di marketing pubblicitario deve contenerlo. Il claim deve  sintetizzare in un frase breve e sintetica tutta la comunicazione e deve poter essere letto e memorizzato in pochi secondi e deve contenere no più di 5-8 parole

 

Esempio: nella campagna pubblicitaria pre elettorale di Barak Obama fu usato il claim “Yes We Can” (si noi possiamo); efficace no? In tre parole il riassunto di una intera strategia pubblicitaria elettorale. Una promessa sintetica, facile da ricordare in pochi secondi.

Il messaggio pubblicitario deve poter stare in un banner. Altrimenti non è un messaggio efficace.

 

[/vc_column_text][/vc_accordion_tab][/vc_accordion][/vc_column][/vc_row]